07

Ottobre
2021

corso

Costruire e utilizzare i green claim: norme, certificazioni e casistica. Focus: Packaging - Etichettatura ambientale


Modalità di connessione per seguire live la giornata di studio

Le azioni etiche delle aziende alimentari, che riguardino la sostenibilità ambientale e l'uso di green pack, la salute umana o quella degli animali in ottica One Health, hanno un impatto sempre più importante su tutta la filiera e sui consumatori. Gli operatori che adottano delle scelte sostenibili, o decidono di farlo, per dichiararle in modo efficace e corretto devono seguire un percorso preciso e stringente.
La giornata di studio, di taglio pratico, trasferisce all'OSA gli strumenti per utilizzare i claim ambientali:

  • Linee guida e norme 
  • Comunicare la sostenibilità: strumenti, casistica, sanzioni
  • LCA del packaging
  • Environmental Product Declaration
  • Certificazioni di terza parte per la sostenibilità ambientale
  • Etichettatura Ambientale*.

* Si analizzerà il D. Lgs. 116/2020 relativo a imballaggi e rifiuti di imballaggio, per quanto riguarda l'etichettatura ambientale, come definita dal comma 5 dell'articolo 219 del D. Lgs. 152/2006 (Codice dell'ambiente) che entrerà in vigore il 1° gennaio 2022.

Locandina del corso

iscriviti al corso
rivolto a:

Produzione, Qualità, R&S delle aziende alimentari - Ufficio legale e Regolatorio - Responsabili e reparti Marketing e Comunicazione delle aziende alimentari - Tecnologi Alimentari - GDO


interventi


07

Ottobre
2021


mattina

I green claim: linee guida e normative di riferimento

Chiara Marinuzzi
Avvocato - Studio Legale Avv. Gaetano Forte

abstract

L'intervento si focalizzerà su tutti gli aspetti legali che definiscono l'utilizzo dei green claim:
• Il contesto europeo: Green Deal - Farm to Fork e prospettive normative in materia di green claim
• Il contesto nazionale: cenni sulle nuove normative che regolano alcuni aspetti della comunicazione ambientale
• Cenni sul DM 56/2018 sul "Made Green in Italy" e D. Lgs. 116/2020 sull’etichettatura degli imballaggi: cosa prevedono e perché non risolvono il tema dei green claim.

La comunicazione "green" al consumatore: strumenti, casistica, sanzioni

Chiara Marinuzzi
Avvocato - Studio Legale Avv. Gaetano Forte

abstract

L'intervento approfondirà:
• Orientamenti del 25/05/2016 della Commissione Europea per l’attuazione/applicazione della Direttiva 2005/29/Ce relativa alle pratiche commerciali sleali che trattano delle asserzioni ambientali
• I confini nazionali per la comunicazione: il Codice del Consumo e il Codice di autodisciplina della comunicazione commerciale e le altre norme altre norme civili e penali
• La casistica in materia. Principali provvedimenti AGCM e IAP
• La correlazione tra la norma cogente e quella volontaria
• Come costruire un green claim
• Le responsabilità degli operatori nell’ambito della filiera: sanzioni amministrative e penali
• Controlli e verifiche a supporto. Problematiche civilistiche e risarcitorie.

Il Life Cycle Assessment: uno studio per misurare la sostenibilità del packaging

Massimo Zonca
Food Packaging and Process Technologies Expert

abstract

L'analisi dell’intero ciclo di vita di un prodotto (Life Cycle Assessment o LCA) fornisce informazioni essenziali per meglio individuare quali specifiche fasi della sua vita impattino maggiormente sull’ambiente. È un metodo strutturato che sempre più diverrà parte integrante dell’analisi di sostenibilità di un prodotto o servizio ed è destinato a diventare un pre-requisito sostanziale per le trattative per l’acquisto di packaging material o altro. Inoltre è uno strumento che consente di individuare le aree di miglioramento dell’impatto ambientale o semplicemente di confrontare più prodotti o servizi.
L'intervento, oltre a delineare i contenuti generali e le modalità per l'esecuzione di uno studio di LCA, introdurrà alle valutazioni e alle opportunità di uno studio LCA applicato al packaging, analizzando cosa ci si può aspettare e cosa no. Saranno inoltre presentati alcuni casi studio.


pomeriggio

EPD: il percorso per la Dichiarazione Ambientale di Prodotto

Anna Bortoluzzi
Mapping LCA - Coordinatore Scientifico

abstract

La dichiarazione ambientale di prodotto EPD si sta dimostrando uno strumento di grande interesse per le aziende che vogliono comunicare le prestazioni ambientali dei propri prodotti.
L'intervento presenterà il valore strategico della EPD e illustrerà nei dettagli le tappe di realizzazione del documento.
Particolare attenzione sarà dedicata alla dichiarazione ambientale di prodotto come strumento di marketing ambientale e verrà approfondita la posizione del legislatore europeo attraverso l'esempio della PEF (Product Environmental Footprint).

Certificazioni e strumenti di terza parte a sostegno della sostenibilità ambientale applicati al settore food

Irene Grigoletto
Responsabile di Schema e Innovazione&Sviluppo presso CSQA Certificazioni

abstract

Durante l’intervento sarà tracciata una introduzione ai principali standard volontari di verifica e certificazione in ambito ambientale, dai sistemi di gestione alle footprint (LCA, Carbon Footprint, EPD, Made Green in Italy ecc.), applicati anche al settore food.

Green claim ed etichettatura ambientale

Simona Fontana
Responsabile Centro Studi - Area Prevenzione CONAI


prezzo:

280 € più Iva

modalità web seminar


PREZZO SPECIALE DI 195 € + IVA PER CHI SI ISCRIVE ENTRO IL 21 SETTEMBRE COMPRESO

la quota comprende:
  • La presenza alla giornata di studio
  • Gli atti del corso o del seminario
  • Coffee break e business lunch *
  • Attestato di partecipazione
  • Crediti formativi per i Tecnologi Alimentari

* salvo iscrizioni in modalità Web Seminar. Fino a che perdureranno le restrizioni Covid-19 il Coffee break e il business lunch non sono previsti neppure in presenza.


modalità e termini di iscrizione

L’iscrizione deve pervenire entro i due giorni precedenti la data del corso. Dopo questa scadenza, si prega di telefonare allo 02-91534731 per avere conferma di posti ancora disponibili.

All’attivazione del seminario OM invia, tramite mail, conferma di accettazione e la fattura per il pagamento della quota di partecipazione.


OM si riserva la facoltà di annullare o modificare la data di svolgimento di un corso (ad esempio per mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti) entro i termini indicati per la chiusura delle iscrizioni.
Nel caso, i partecipanti saranno tempestivamente avvisati; se versata, la quota di iscrizione sarà restituita per intero.

I partecipanti possono disdire la loro partecipazione al corso entro e non oltre sette giorni lavorativi prima dell'appuntamento, dandone comunicazione scritta a OM tramite email o fax. Dopo questo termine la quota d’iscrizione dovrà essere versata per intero.


relatori



coordina la giornata


Marinuzzi

Chiara Marinuzzi

Avvocato - Studio Legale Avv. Gaetano Forte

Nata a Ferrara il 06 ottobre 1970. Laureata in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Ferrara.
Avvocato dal 1998.
Si occupa di diritto agroalimentare (in particolare normative igienico-sanitarie e di etichettatura) diritto comunitario, concorrenza sleale, implementazione modelli organizzativi ex D.lgs. 231/01 e governance aziendale.


contatti

Per informazioni e iscrizioni ai corsi “In-Formare, la qualità del cibo a convegno”:
segreteria@ominrete.it