15

Marzo
2018

seminario

Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del Regolamento (UE) n. 1169/2011


Il Consiglio dei Ministri ha approvato l’11 dicembre 2017 il Decreto legislativo sanzionatorio relativo alle norme a tutela dei consumatori che entrerà in vigore il 9 maggio 2018, a 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta (8 febbraio 2018).

Il seminario presenta e approfondisce il nuovo Testo di legge grazie agli interventi di esperti in materia normativa e dell’ICQRF-Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari, deputato all’irrogazione delle sanzioni.

La giornata di studio si conclude con una tavola rotonda con tutti i relatori per analizzare alcuni punti della normativa che sono stati di recente oggetto di note, linee guida e circolari di chiarimento da parte delle Autorità sia nazionali sia comunitarie, con il commento di casi esemplificativi e di giurisprudenza (Nota CE relativa agli allergeni; circolare del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero della Salute sulle esenzioni delle dichiarazioni nutrizionali - dicembre 2016; Linee Guida CE del giugno 2017 “Comunicazione della Commissione sull’applicazione del principio della dichiarazione della quantità degli ingredienti - QUID").

Scarica il programma

rivolto a:

Responsabili e reparti della Produzione, Qualità, R&S delle aziende alimentari, della Ristorazione commerciale e collettiva - Responsabili di laboratorio - Ufficio legale - Consulenti sui temi della sicurezza alimentare - GDO - Tecnologi Alimentari


interventi


15

Marzo
2018


mattina

La “nuova” disciplina sanzionatoria in materia di informazioni sugli alimenti

Lorenza Andreis
Studio Avvocato Andreis e Associati - Torino, Milano
Giorgia Andreis
Studio Avvocato Andreis e Associati - Torino, Milano

abstract

Durante la mattinata si effettua il punto sulle novità in materia di etichettatura degli alimenti e in particolare viene esaminato il testo di decreto Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori e l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del medesimo Regolamento (UE) n. 1169/2011 e della direttiva 2011/91/UE, ai sensi dell'articolo 5 della legge 12 agosto 2016 n. 170 "Legge di delegazione europea 2015".
Il provvedimento rappresenta sia il quadro sanzionatorio di riferimento per la violazione delle norme sulla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, sia la norma nazionale di adeguamento alle nuove disposizioni del Regolamento 1169 (comprendendo, ad esempio, la disciplina degli alimenti non preimballati).

Viene quindi analizzata la struttura del nuovo testo, con riguardo alle sanzioni individuate per le violazioni connesse agli obblighi informativi e con riguardo alle disposizioni nazionali di implementazione.


pomeriggio

Informazioni in etichetta: i punti critici

Massimo Artorige Giubilesi
Food Technologist - Chairman & CEO Giubilesi & Associati

Il ruolo dell’ICQRF quale Autorità amministrativa competente per l’irrogazione delle sanzioni

Antonio Iaderosa
MiPAAF - Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari. ICQRF Lombardia e ICQRF ad interim Emilia Romagna e Marche

Tavola Rotonda - Controlli e sanzioni: cosa si devono aspettare le aziende

Massimo Artorige Giubilesi
Food Technologist - Chairman & CEO Giubilesi & Associati
Antonio Iaderosa
MiPAAF - Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari. ICQRF Lombardia e ICQRF ad interim Emilia Romagna e Marche
Giorgia Andreis
Studio Avvocato Andreis e Associati - Torino, Milano
Lorenza Andreis
Studio Avvocato Andreis e Associati - Torino, Milano

abstract

Temi di discussione
• Indicazione dello stabilimento di produzione
• Nota CE relativa agli allergeni (uscita in luglio)
• Circolare sulle esenzioni delle dichiarazioni nutrizionali (uscita a dicembre 2016)
• Seconda parte delle Linee Guida della CE comunicazione di data 20.11.2017 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale UE dello scorso 21.11.2017 (C393/5).
• Dichiarazione dell’origine in etichetta


la quota comprende:
  • La presenza alla giornata di studio
  • Gli atti del corso o del seminario
  • Coffee break e business lunch
  • Attestato di partecipazione
  • Crediti formativi per i Tecnologi Alimentari

modalità e termini di iscrizione

L’iscrizione deve pervenire entro i due giorni precedenti la data del seminario. Dopo questa scadenza, si prega di telefonare allo 02-91534731 per avere conferma di posti ancora disponibili.

All’attivazione del seminario OM invia, tramite mail, conferma di accettazione e la fattura per il pagamento della quota di partecipazione.


OM si riserva la facoltà di annullare o modificare la data di svolgimento di un seminario (ad esempio per mancato raggiungimento del numero minimo dei partecipanti) entro i termini indicati per la chiusura delle iscrizioni.
Nel caso, i partecipanti saranno tempestivamente avvisati; se versata, la quota di iscrizione sarà restituita per intero.

I partecipanti possono disdire la loro partecipazione al seminario entro e non oltre sette giorni lavorativi prima dell'appuntamento, dandone comunicazione scritta a OM tramite email o fax. Dopo questo termine la quota d’iscrizione dovrà essere versata per intero.

prezzo:

320 € più Iva


PREZZO SPECIALE DI 260 € PIÙ IVA PER CHI SI ISCRIVE ENTRO IL 2 MARZO 2018. PER I TECNOLOGI ALIMENTARI È PREVISTO UNO SCONTO: SI PREGA DI CHIEDERE AL MOMENTO DELL'ISCRIZIONE


relatori



responsabili scientifici:


Consonni

Elena Consonni

Giornalista scientifica

Laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari, ha da sempre lavorato in ambito giornalistico. Collabora come free-lance con diverse testate, dell'editoria specializzata e non, occupandosi a tutto tondo di food: tecnologia, sicurezza, mercato, nutrizione.

Tre dei suoi articoli sono stati premiati: nel 2011 ha vinto la sesta edizione del Premio Giornalistico "La strada del Recioto e dei vini Gambellara Doc"; nel 2012 il "Premio Istituto Italiano Alimenti Surgelati 2012"; nel 2014 ha ricevuto la menzione speciale per il migliore approfondimento dedicato a burro e panna per l'articolo "Il burro? Forse non sapete che…" pubblicato su Viversani & Belli.

De Vecchi

Francesca De Vecchi

Tecnologa Alimentare, esperta in tecnologie alimentari e nutrizione - Divulgatrice scientifica

Dopo aver conseguito la laurea in Scienze delle preparazioni alimentari, ha lavorato dapprima alla ricerca e allo sviluppo industriale di prodotti per l'infanzia e diete particolari, per poi dedicarsi definitivamente alla divulgazione e al giornalismo.

Oggi cura convegni e collabora con periodici del settore alimentare, oltre che con la stampa a diffusione nazionale, sui temi di nutrizione, sicurezza igienica delle produzioni alimentari, legislazione ed etichettatura


contatti

Per informazioni e iscrizioni ai corsi “In-Formare, la qualità del cibo a convegno”:
segreteria@ominrete.it